In gara 150 studenti provenienti da tutto il mondo

Al via il Mediashow

I lavori multimediali saranno valutati da una giuria di esperti

Attualità
Melfi venerdì 22 marzo 2013
di La redazione
Melfi - Liceo Scientifico Federico II di Svevia
Melfi - Liceo Scientifico Federico II di Svevia © melfilive

Al via oggi a Melfi la XV edizione del Mediashow, olimpiadi della multimedialità organizzate dall’I.I.S. “Federico II di Svevia” di Melfi in collaborazione con il ministero della Pubblica Istruzione, l’assessorato regionale e provinciale alla Cultura e formazione e il Comune locale.

Attraverso la competizione, alla quale parteciperanno 150 studenti provenienti da varie nazioni, verranno verificate competenze e abilità nelle gestione di strumenti informatici e telematici.

I primi due livelli di selezione saranno costituiti da test; successivamente gli ammessi verranno valutati anche attraverso prove tecnico-pratiche attraverso la verifica di gestione di software e produzione digitali.

“L’aspetto competitivo che le Olimpiadi comportano - fanno sapere gli organizzatori della manifestazione – è utile a stimolare negli studenti l’approfondimento di conoscenze nel campo telematico – multimediale favorendo il confronto fra le competenze sviluppate nelle varie realtà scolastiche nazionali ed internazionali e a sollecitare la sensibilità dei ragazzi nei confronti di temi di valenza mondiale attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie”.

Oltre alla gara, i partecipanti del Mediashow saranno guidati lungo una serie di percorsi che li porteranno a scoprire gli itinerari storici Melfitani e i tesori del Vulture in una tre giorni che sarà caratterizzata da dibattiti, corsi di aggiornamento, laboratori, workshop e stand espositivi.

La valutazione dei migliori lavori sarà affidata a una giuria, presieduta da un rappresentante del Ministero della Pubblica Istruzione, di cui faranno parte esperti e personalità del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo, nonché della comunicazione.

I premi per i vincitori saranno strumenti tecnologici, pacchetti software e libri.

La manifestazione non comporterà solo il confronto tra studenti nel settore digitale, ma anche un corso di aggiornamento per docenti sul tema “L’agenda digitale tra il dire e il fare” e un workshop di opere multimediali.

Quest’ultimo fisserà i criteri di selezione dei lavori che potranno essere presentati da soggetti individuali, aziende, istituzioni pubbliche o private, scuole: i prodotti migliori verranno visionati durante la manifestazione e andranno poi a far parte della mediateca del Mediashow. 

La premiazione si terrà domenica.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette