Rispettato e amato da tutti i tifosi

Il mondo degli ultras piange il melfitano “Ciannalong”

Storico ultras della Juve, fondatore del gruppo "La fossa"

Attualità
Melfi venerdì 08 gennaio 2016
di La redazione
Melfi
Melfi © melfilive

A Melfi era per tutti “Ciannalong”. E’ scomparso a Torino, la città che lo aveva adottato dopo che la sua famiglia si era trasferita nel capoluogo piemontese in cerca di fortuna. 

La notizia della sua morte ha fatto il giro dei principali social network raccogliendo parole di grande affetto e stima. Antonio era un ultras storico della Juventus e negli anni '70-'80 compariva spesso nelle foto della prima squadra. E’ stato il fondatore del gruppo ultras "La fossa" ed era conosciuto nell'ambiente come colui che pur di difendere i colori della Vecchia Signora era disposto a "scontrarsi" solo contro gli avversari. Oggi tutto il mondo degli ultras, al di là dei colori e delle simpatie, lo piange.

Era rispettato da tutti, anche se negli ultimi anni era caduto in disgrazia "abbandonato " dalla Società di calcio a cui ha dedicato la sua giovinezza e viveva di sussidi e aiuti dei pochi amici.

Il suo cuore non ha mai smesso di battere, così ci ha raccontato chi lo ha conosciuto, per Melfi a cui era rimasto fortemente legato nonostante l’impossibilità di tornarci.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette