Si ballerà fino all'alba tutti i sabato di Carnevale

La tradizione del Carnevale, tra maschere e balli

Gruppi di uomini e donne, giovani e non, allegri e mascherati, percorrono le strade di Lavello in cerca dei Festini

Attualità
Melfi giovedì 14 gennaio 2016
di La redazione
Carnevale lavellese
Carnevale lavellese © n. c.

E’ tanta l’attesa a Lavello per la nuova edizione del Carnevale che si preannuncia singolare e ancor più partecipata degli anni precedenti.

Domani è in programma “Aspettando il Carnevale” ,e per l’occasione, l’intera comunità lavellese è pronta ad accogliere tante persone, tra affezionati e curiosi. Le strade cittadine si animeranno di musica e balli e si ballerà fino all’alba. I festini si ripeteranno tutti i sabato di Carnevale fino al sabato della Pignata, successivo al mercoledì delle Ceneri, inizio della Quaresima.

La lunga tradizione, tramandata di generazione in generazione, vuole che i padroni di casa offrano agli ospiti i "festinidde", ovvero il frutto del lavoro culinario, con il timballetto, una sintesi di più piatti degustabile alzati e senza posate.

Per il divertimento in maschera non esiste un’età. Gruppi di uomini e donne, giovani e non, percorreranno le strade del paese in cerca dei Festini. All'inizio queste feste venivano organizzate tra amici e familiari, nelle case piccole e affollate di musica e voci, di anziani e bambini, che aspettavano l'arrivo delle maschere, dei Domini.

E’ proprio il Domino, il vero protagonista del Carnevale. Una maschera intrigante utilizzata un tempo quando i ragazzi innamorati, che non erano disinvolti come quelli attuali, riuscivano ad avvicinarsi alle ragazze soltanto durante il ballo, nascosti da una maschera. 

Lascia il tuo commento
commenti