Nato a Filiano, ma melfitano d'adozione

L'onore della Mauriziana ad un luogotenente molto stimato dai melfitani

L'ennesimo riconoscimento di una lunga carriera a servizio dell'Arma

Attualità
Melfi martedì 21 marzo 2017
di La Redazione
Il luogotenente Rocco Fortunato © n. c.

Una vita nell’Arma dei Carabinieri. Ligio al dovere, un forte senso di responsabilità, stimato e ammirato, un esempio da seguire per le giovani leve delle forze armate. E’ il ritratto di Rocco Fortunato, luogotenente dei Carabinieri in servizio a Melfi. Nei giorni scorsi il suo impeccabile servizio è stato premiato con la consegna, dalle mani del comandante interregionale “Ogaden”, generale di Corpo D’armata, Giovanni Nistri, della medaglia mauriziana per i dieci lustri di carriera militare.

Alla cerimonia, sobria e semplice, in perfetto stile dell’Arma, presente anche una rappresentanza di ufficiali e sottoufficiali della Legione Carabinieri Basilicata. 

La Medaglia Mauriziana viene concessa con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro della Difesa, ovvero su iniziativa dei Ministri dell’Interno o delle Finanze, agli ufficiali e marescialli “particolarmente meritevoli”, che abbiano compiuto 50 anni di servizio, con valenza doppia per gli anni di comando. Al cumulo degli anni di carriera militare, deve altresì corrispondere il possesso di specifici requisiti di merito che, nel loro insieme, conferiscano al destinatario il merito richiesto.

L’ennesimo riconoscimento di una lunga carriera nella grande famiglia dell’Arma.

Arruolatosi nel maggio del ’76, dopo aver frequentato il corso sottoufficiali a Firenze, il luogotenente Fortunato ha ricoperto, con eguale umiltà e spirito di sacrificio, numerosi incarichi tra i quali quello di comandante della stazione carabinieri di Melfi e quello di comandante del Norm della Compagnia Carabinieri di Melfi.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
Le più commentate
Le più lette