E' la maschera tipica

Al Carnevale di Venezia il Domino di Lavello

In rappresentanza della Basilicata

Attualità
Melfi giovedì 08 febbraio 2018
di La Redazione
Domino
Domino © n. c.

Maschere e riti antichissimi, sfilate di personaggi in costume e la rievocazione di una storica festa da ballo: esibizioni che si tramandano da generazioni e affondano le radici nella notte dei tempi. Sono i “Carnevali della tradizione” individuati dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e che giungeranno da diverse regioni d’Italia per arricchire l’offerta del Carnevale di Venezia.

Quest'anno a rappresentare la Rete lucana “Carnevali e maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale” e l’intera regione Basilicata, grazie al sostegno concreto di Apt Basilicata, Comune di Lavello e Unpli, sarà la Pro Loco “F.Ricciuti” Lavello con la maschera “Il Domino di Lavello – il paese che balla”.

“I Carnevali della tradizione costituiscono uno spaccato di cultura e folklore rappresentando l’elemento di espressione della tradizione locale” afferma il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli), Antonino La Spina.

I sei gruppi individuati, con circa 150 figuranti, arriveranno da Basilicata, Emilia-Romagna, Marche, Piemonte, Sardegna e Sicilia e sfileranno a partire dalle 15 del 12 febbraio, in piazza San Marco. Ci saranno “Il Domino Lavello – Il Paese che Balla”, “Il Carnevale Storico Persicetano” di San Giovanni in Persiceto, “Le meraviglie dell’arcobaleno di Piediripa”, una delegazione di “Maschere del Carnevale”, “Mamuthones e Issohadores di Mamoiada”, e “I Giardinieri di Salemi”.

“I Carnevali della tradizione – sottolinea Rocco Franciosa, presidente Pro Loco Unpli Basilicata e componente di giunta nazionale Unpli - si inseriscono nella complessiva opera di recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio immateriale culturale avviata da tempo dall’Unione Nazionale delle Pro Loco, un’attività riconosciuta dall’UNESCO presso cui l’Unpli è accreditata. In questo progetto nazionale – prosegue Franciosa – come regione Basilicata abbiamo costituito una rete di maschere antropologiche e carnevali storici formata da 8 Pro Loco lucane e associazione Al Parco, presentata a Matera lo scorso gennaio, farà il suo debutto alla Bit di Milano allo stand Apt Basilicata e sarà rappresentata al Carnevale di Venezia dal Domino di Lavello”.

“Il Carnevale di Lavello è una festa che affonda le sue radici in epoche lontane – sottolinea Gaetano Vitale, Presidente della Pro Loco Lavello - La maschera principale del Carnevale lavellese è il Domino: una lunga tunica in raso, generalmente di colore rosso, ornata da un cappuccio che nasconde il viso e da un cordone che cinge il saio".

Lascia il tuo commento
commenti