In programma dal 22 al 24 marzo

Conto alla rovescia per la XX edizione del Mediashow

Le Olimpiadi della multimedialità organizzate dall’IIS Federico II di Svevia di Melfi

Attualità
Melfi giovedì 08 marzo 2018
di La Redazione
Mediashow
Mediashow © web

Una tre giorni per promuovere la multimedialità nella scuola: è l’iniziativa che 22 al 24 marzo 2018 si svolgerà a Melfi e alla quale parteciperanno quasi 200 studenti provenienti da varie nazioni.

Teatro della competizione, il Mediashow , le Olimpiadi della multimedialità organizzate dall’I.I.S. “Federico II di Svevia” di Melfi in collaborazione con il ministero della Pubblica Istruzione, la Regione Basilicata, i Comuni di Melfi, Barile, Rionero, Atella e Lavello. Attraverso la competizione verranno verificate competenze e abilità sia nella costruzione di un messaggio multimediale che nelle gestione di strumenti informatici e telematici.

I primi due livelli di selezione saranno a livello delle singole scuole e saranno costituiti da test: successivamente gli ammessi verranno valutati anche attraverso prove tecnico-pratiche attraverso la verifica di gestione di software e produzione digitali. I selezionati parteciperanno alla fase finale che si svolgerà a Melfi, presso il Liceo “Federico II”.

L’aspetto competitivo che le Olimpiadi comportano è utile a stimolare negli studenti l’approfondimento di conoscenze nel campo telematico – multimediale favorendo il confronto fra le competenze sviluppate nelle varie realtà scolastiche nazionali ed internazionali e a sollecitare la sensibilità dei ragazzi nei confronti di temi di valenza mondiale attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.

La valutazione dei migliori lavori sarà affidata a una giuria, presieduta da un rappresentante del Ministero della Pubblica Istruzione, coordinati dalla prof.ssa Dianora Bardi. Vi faranno parte esperti e personalità del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo, nonché della comunicazione.

I premi per i primi 10 classificati saranno premi in denaro assieme a strumenti tecnologici, pacchetti software e libri. La manifestazione non comporterà solo il confronto tra studenti nel settore digitale, ma anche un corso di aggiornamento per docenti sul tema “Vent’anni di Digitale” e un workshop di opere multimediali. Quest’ultimo fisserà i criteri di selezione dei lavori che potranno essere presentati da soggettiindividuali, aziende, istituzioni pubbliche o private, scuole: i prodotti migliori verranno visionati durante la manifestazione e andranno poi a far parte della mediateca del Mediashow.

Lascia il tuo commento
commenti