L'accusa è di concussione

Arrestato dirigente della Regione Basilicata

Indagine scattata in seguito alla denuncia di un pensionato di Ginestra

Cronaca
Melfi martedì 06 marzo 2018
di La Redazione
Carabinieri
Carabinieri © n. c.

Si è fatto consegnare 500 euro come anticipo sui tremila "richiesti" per autorizzare una sanatoria di aumento volumetrico di un'abitazione: con l'accusa di concussione, un ingegnere e funzionario dell'Ufficio difesa del suolo della Regione Basilicata, Antonio Giuzio, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Venosa che hanno condotto l'indagine partita dopo la denuncia di un pensionato di Ginestra e coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo lucano.

La misura della custodia cautelare in carcere è stata disposta dal gip di Potenza.

Secondo quanto si è appreso, Giuzio è stato arrestato in flagranza di reato dopo aver incontrato il pensionato che aveva richiesto l'autorizzazione alla Regione nei pressi di un distributore di benzina nel territorio di Rionero.

Nell'abitazione del funzionario i militari hanno sequestrato un paio di computer.

Lascia il tuo commento
commenti