A Palazzo S. Gervasio

Al via la mostra "A tavola con Camillo"

Iniziativa dedicata al patrimonio artistico regionale di epoca moderna

Cultura
Melfi lunedì 09 luglio 2018
di La Redazione
Pinacoteca d Errico
Pinacoteca d Errico © n. c.

Il prossimo 12 luglio alle ore 19.00, nel cuore pulsante della Basilicata interna, prenderà finalmente il via una nuova iniziativa dedicata al patrimonio artistico regionale di epoca moderna.

Presso la Pinacoteca Camillo d’Errico a Palazzo San Gervasio, infatti, verrà inaugurata la tanto attesa mostra intitolata “A tavola con Camillo. Miseria e abbondanza, cuccagna e penitenza nei dipinti della Collezione d’Errico”. Organizzata dall’Ente Morale Camillo d’Errico, in collaborazione con il Comune di Palazzo San Gervasio e il Polo Museale della Basilicata, e con il sostegno della Biblioteca di Matera Tommaso Stigliani, la rassegna è stata concepita per armonizzarsi al meglio con il progetto “2018. Anno del cibo” promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e, in uno spirito di continuità con le attività di studio dedicate nei tempi più recenti a uno dei più intelligenti collezionisti ottocenteschi dell’Italia meridionale, intende aggiungere dei nuovi tasselli di conoscenza sulla raccolta e sugli orientamenti di gusto del palazzese.

Costruita intorno a una scelta selezione di tele sei e settecentesche, la mostra intende configurarsi come un viaggio alla scoperta delle diverse sfumature semantiche che, nei tempi passati, hanno segnato in ambito meridionale la rappresentazione del cibo. Un itinerario lungo oltre due secoli che, giocando su confronti dialettici mirati, accompagnerà il visitatore alla scoperta di opere che declinano il cibo sia in una chiave effimera, godereccia e prosaica, sia nella sua dimensione più intima, mistica e ascetica.

Tra le opere esposte, più in particolare, si segnalano l’ormai celeberrima Natura morta con colombe del Maestro di Palazzo San Gervasio, l’altrettanto rinomato Ragazzo con fiasco di vino di Gaspare Traversi, i gustosi pendants riferiti qualche anno fa a Pietro Bardellino e un intrigante gruppo di pezzi attributi dubitativamente ad Aniello Ascione. Per l’occasione, inoltre, verrà presentata al pubblico un’antologia dei libri di Camillo che sono oggi in deposito presso la Biblioteca Stigliani di Matera e che, da varie angolazioni, toccano il tema del cibo.



La mostra rientra tra le iniziative patrocinate dal Mibact per il 2018,

Anno Europeo del Patrimonio Culturale, “DECISIONE (UE) 2017/864 DEL

PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17 maggio 2017”che promuove

iniziative ed eventi intesi a promuovere il dibattito, a sensibilizzare

all'importanza e al valore del patrimonio culturale e a facilitare il

coinvolgimento di cittadini e portatori di interessi.



Saranno presenti Michele Mastro, sindaco di Palazzo San Gervasio, Mario

Saluzzi, conservatore della Pinacoteca d’Errico, Marta Ragozzino,

direttore del Polo Museale della Basilicata, Mauro Vincenzo Fontana,

curatore della Pinacoteca d’Errico, ed Elisa Messina, storico dell’arte

presso il Polo Museale della Basilicata.

Lascia il tuo commento
commenti