Età Prenormanna

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

La città
a cura di Mariada Cerullo
profiloSez

Le origini storiche di Melfi, da Melph, probabilmente il nome di una divinità legata al culto delle acque, sono sicuramente molto remote, ma  non esistono fonti che lo confermino.

I primi insediamenti risalgono forse al Neolitico.

Alcuni ritrovamenti di tombe nella zona Chiuchiari e sulla collina dei Cappuccini sembrano confermare che già in epoca preromana sorgesse in questa zona una roccaforte.

Alcuni storici presumono che sia stata edificata dai Romani intorno al 339 d.C. come testimonia una “Cronaca Amalfitana”.

Il luogo era considerato strategico trovandosi sulla direttrice Mar Adriatico – Canosa – Lavello – Melfi  ed era fertile perché ricco di acqua.

Melfi nel periodo romano fa parte del territorio della colonia di Venusia, fondata nel 291 a.C.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, nel 476 d.C., l’area diventa ancora più importante nella lotta tra i Bizantini ed i Longobardi per il controllo di città costiere pugliesi come Canosa e Trani e Melfi passa da un dominio all’altro.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Melfi

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno