La giornata si è conclusa con la consumazione del pasto

L'escursione come terapia

L'iniziativa ha coinvolto una trentina di pazienti del Centro di salute mentale

Attualità
Melfi domenica 18 febbraio 2018
di La Redazione
Escursione
Escursione © n. c.

Continua la proficua collaborazione tra il Centro di Salute Mentale Vulture - Melfese dell'A.S.P. e la sezione del Club Alpino Italiano di Melfi per vivere l'ambiente montano come vera terapia per gli utenti del servizio della nostra azienda sanitaria.

Venerdì scorso si è svolta l'escursione alle "Grotticelle", nella zona di Monticchio, alla ricerca dei luoghi dove si riproduce la farfalla "Bramea".

Un percorso di 3,5 km di lunghezza, con un dislivello di circa 300 m, svolto in quasi due ore e mezza di cammino, in una bella giornata di sole e con una temperatura fredda, ma sopportabile. L'iniziativa ha visto la partecipazione di una trentina di pazienti, tra quelli seguiti sul territorio e quelli ospitati nelle case - alloggio di Ripacandida, Maschito e Genzano, accompagnati da bravissimi operatori del Centro di Salute Mentale e guidati dai rappresentanti del CAI di Melfi.

Tutto il gruppo, dopo aver raggiunto la località "San Vito" di Monticchio Sgarroni, si è inoltrato nel bosco di querce, ligustri e frassini delle "Grotticelle", habitat naturale dove, nel periodo di marzo - aprile, si riproduce una farfalla notturna particolarmente rara della specie Bramea Europea.

Infatti, proprio per tutelare la Bramea, nel 1971 è stata istituita alle falde del Monte Vulture la "Riserva naturale di Grotticelle", la prima area protetta realizzata in Europa per salvaguardare una farfalla.

Gli escursionisti, dopo il bosco, hanno visitato anche l'interessante Museo Naturalistico presso l'Abbazia di San Michele in Monticchio, dove, utilizzando immagini, reperti e supporti informatici, si riproducono le bellezze dell'ambiente naturale precedentemente viste.

La giornata di escursione conclusasi con la consumazione del pasto, è stata vissuta dai partecipanti con vivo interesse, coinvolgimento e serenità.

L'iniziativa ha riconfermato la validità del protocollo di intesa tra ASP di Potenza e CAI di Melfi per l'attuazione del programma di uscite che punta sulla "Montagna - Terapia", come una delle più importanti cure per affrontare il disagio mentale.


Lascia il tuo commento
commenti