Gli agenti incontrano gli studenti

Train to be cool: continua l'impegno della Polizia

L'obiettivo è quello di contrastare gesti pericolosi

Attualità
Melfi lunedì 24 settembre 2018
di La Redazione
Polizia Ferroviaria
Polizia Ferroviaria © nc

Anche quest’anno si sta avviando il progetto “Train to be cool”, che porta la Polizia Ferroviaria nelle scuole per promuovere la sicurezza in ambito ferroviario, l’anno scorso il programma ha raggiunto nelle regioni di competenza, Puglia, Basilicata e Molise 5.373 studenti per un totale di 66 incontri nelle varie scuole.

“Train...to be cool” è un progetto ideato dal Servizio di Polizia Ferroviaria del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno in sinergia con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, che prevede momenti d’incontro e dialogo fra i docenti e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori e Polizia Ferroviaria. L’obiettivo è stimolare nei giovani la consapevolezza dei rischi presenti nello “scenario ferroviario” contrastare gesti pericolosi come lancio sassi contro i treni e posa massi sui binari, che costituiscono anche gravi reati, e diffondere tra di loro la cultura della legalità e della sicurezza, sensibilizzandoli per la propria ed altrui incolumità.

Gli incontri hanno suscitato il vivo interesse da parte degli studenti, che hanno apprezzato l’iniziativa della Specialità sui temi della sicurezza, ma anche in relazione all’attività di rintraccio delle persone e tutela degli individui disagiati presenti in stazione. Moltissime anche le domande sulla professione di poliziotto e sui concorsi in Polizia.

Fra le opportunità c’è anche la possibilità di aver e una lezione di “Train to be cool” in treno, per i ragazzi che usano il mezzo ferroviario nelle gite scolastiche.

Lascia il tuo commento
commenti