Dalla Lega un comunicato che conferma la composizione di tre gironi

As Melfi, in attesa di novità

Tante le società di Lega Pro a rischio iscrizione

Calcio
Melfi mercoledì 10 giugno 2015
di La redazione
Tifosi sugli spalti
Tifosi sugli spalti © Fabio Massari

L’attesa per le sorti dell’AS Melfi Calcio si fa rovente. La partita che, tra scadenze e pendenze economiche, si gioca fuori dal rettangolo di gioco è di quelle importanti che richiedono un impegno su più fronti.

Le difficoltà palesate già a fine campionato e ribadite a gran voce restano tali, così come il rischio di veder sfumare la possibilità di essere ancora grandi protagonisti nel calcio che conta.

Al di là dell’incontro della scorsa settimana tra il presidente Maglione e il sindaco Valvano, con quest’ultimo che si è detto disponibile ad un impegno della locale amministrazione nell’impresa, ardua, di riuscire a coinvolgere nuove forze imprenditoriali, di novità concrete ancora non ce ne sono.

Una situazione di grande incertezza che accomuna molte realtà di Lega Pro, dal Nord al Sud della Penisola, e che potrebbe causare una drastica riduzione delle squadre o addirittura, come palesato da qualcuno il rischio, di ridurre da tre a due i gironi.

Un rischio, quest’ultimo, scongiurato dal comunicato ufficiale diramato ieri dal consiglio direttivo della Lega Pro che ha confermato che i gironi resteranno tre e che, allo stato attuale è stato dichiarato il fallimento di due società e non si è avuta alcuna rinuncia.

Per ora però, l'unica certezza è che tra mancanze di fondi, bufera del calcio scommesse, società pesantemente indebitate, il caos regna sovrano nella terza serie nazionale.

La conta dei sopravvissuti si farà il prossimo 30 giugno, data ultima per formalizzare l’iscrizione.

Tralasciando le altre piazze, l’auspicio per i tifosi gialloverdi è che si faccia quadrato attorno allo storico gruppo dirigenziale, per salvaguardare una categoria di assoluto prestigio per una piccola realtà come quella melfitana.

Lascia il tuo commento
commenti